>Cucina sarda: scopriamo la gastronomia di (parte) della Sardegna

Cucina sarda: scopriamo la gastronomia di (parte) della Sardegna

By |2018-03-30T16:55:34+00:00 30 marzo 2018|Categories: Sardegna|Tags: , |0 Commenti

Della cucina sarda credevo di saperne abbastanza, non tutto, ma abbastanza, eppure tra la Gallura e la Barbagia ho scoperto un mondo di gusto che non immaginavo, dove i prodotti che conoscevo io, sono stati sono una minuscola percentuale di quello che presenta il panorama della gastronomia sarda.

I piatti tipici della Sardegna più conosciuti

Forse, immagino io, i piatti tipici sardi più conosciuti al mondo sono il maialetto sardo arrosto chiamato anche porceddu sardo, e il pecorino sardo. Ho sempre pensato che nessuno potesse vivere la propria vita senza conoscere il pane Carasau, o carta musica, come viene anche chiamato, quindi ero convinta che avrei mangiato solo queste cose, insieme ad una buona dose di Cannonau, il più conosciuto vino rosso sardo.

 In realtà posso proprio dire che Galllura e Barbagia, gastronomicamente mi hanno stupito con effetti speciali.

Non ti aspettare racconti di sontuosi piatti di pesce fresco, grandi giganti del mediterraneo e crostacei, per quanto possa sembrare strano la Sardegna è molto più di terra che di mare e la sua gastronomia rappresenta esattamente la prevalenza “terrena”.

Nonostante si tratti di isola in mezzo al mare, tradizionalmente la vita si svolgeva lontana dalle coste che rappresentavano la porta di ingresso dei pericoli e dei nemici, per questo le tradizioni, la cultura e la gastronomia sono molto più rurali-montani che marittimi.

EatBerchidda: prodotti tipici sardi rivisti in chiave moderna

Il primo giorno del nostro tour #BlogSessionInSardegna si è svolto interamente tra Berchidda e i suoi dintorni, compreso anche la parte enogastronomica. EatBerchidda è un’idea, l’unione di giovani imprenditori sardi che si occupano di prodotti tipici sardi a km zero. Ciascuno di loro è specializzato nel proprio ambito e l’unione di queste specializzazioni ha portato alla creazione di un tipo di esperienza eno-gastronomica che passa dal vino per arrivare alle ricette di Sardegna tipiche realizzate in chiave moderna e super gustosa.

Chi sono EatBerchidda e cosa fanno

Andrea e Francesco sono imprenditori vinicoli, la loro azienda agricola si chiama Atlantis e produce Vermentino di Gallura. La zona di Berchidda è la zona riconosciuta del  Vermentino Docg di Gallura. I vini che vengono prodotti da Atlantis wine sono bianchi e rossi: Vermentino di Gallura e Cannonau DOCG e Rosso di Limbara IGT. Raccolta manuale delle uve, pigiatura soffice e la giusta gradazione zuccherina dovuta al particolare clima che caratterizza tutta la zona di Berchidda.

cucina sarda vermentino

Crizia, il Vermentino di Gallura DOCG di Atlantis Wine

Paolo invece produce salumi di ogni genere, lavora le carni di maiale con cura artigianale per ricavare un prodotti di altissima qualità (mamma mia che buone le salsicce) da abbinare ai vini di Atlantis, ma anche ad altri prodotti tipici a km zero che Paolo riesce a miscelare in accostamenti inusuali.

Come funziona EatBerchidda

Direi che basta contattarli sulla loro pagina facebook per prenotare un’esperienza golosa. Verrai accolto a casa di Paolo che mentre servirà a tavola i piatti da lui pensati e sperimentati con abbinamenti insoliti, ti racconterà le curiosità delle lavorazioni, dei produttori della zona, delle caratteristiche organolettiche dei prodotti e degli abbinamenti, senza tralasciare i suggerimenti con il tipo di vino che maggiormente si adatta ai sapori del piatto. 

Cucina sarda: prodotti tipici più che ricette di Sardegna

Formaggi e salumi, questi ultimi prodotti da Paolo: ricotta freschissima, pecorino e “peretta” (un tipico formaggio sardo fresco), salsiccia berchiddese da accompagnare con pane Carasau prodotto artigianlmente da un forno locale.

Ricotta e formaggi (ma che buona la peretta, te l’ho già detto?) da accompagnare con marmellate molto local, è stato l’antipasto che ho accompagnato con Crizia, il Vermentino di Atlantis.

cucina sarda

L’antipasto a Km0 di EatBerchidda

Dopo l’antipasto, è stato servito un piatto composto da salumi accompagnati da altri ingredienti inusuali che potessero mettere in risalto il salume stesso. 

I salumi sono stati accompagnati per lo più da frutta, conditi con olio e poco altro, a parte il lardo, condito con la Bottarga, che dire che fosse un boccone divino è davvero un eufemismo.

cucina sarda altenativa

Piatto di salumi abbinati alla frutta e al formaggio

Sai che cosa è la Bottarga?

La Bottarga è un altro dei prodotti tipici di Sardegna, io la conosco da molto tempo, da quando sono una ragazzina e per questa ragione spesso penso che se il prodotto lo conosco io sicuramente lo conoscono tutti, invece neanche in questo caso ho scoperto che in realtà o sei un assiduo frequentatore della Sardegna o diversamente questi prodotti non sono così conosciuti come credevo io.

La Bottarga di muggine o di tonno è in questo caso una specialità sarda, ma di mare. Si tratta della sacca ovarica del muggine, che è meglio conosciuto come cefalo oppure del tonno.

La sacca ovarica viene estratta dai pesci, salata, fatta essicare e poi grattugiata per essere usata per condire la pasta o il lardo stagionato come nel caso della desgustaizone di EatBerchidda.

Uno dei caratteristici primi piatti sardi sono proprio gli Spaghetti con la Bottarga.

In parole povere si tratta di quello che viene identificato come il caviale del mediterraneo, che era nato come un prodotto povero da pescatori perché adatto alla lunga conservazione per via del sale e dell’essicazione ma diventato un prodotto molto ricercato della cucina sarda

 Dolci sardi: le seadas

La seadas è un dolce tipico sardo fortemente legato alle tradizioni rurali: un impasto di semola e strutto ripieno di formaggio e miele che viene fritto e condito con un filo di miele sardo.

Seadas o Sebadas “destrutturata”

La seadas che ci ha servito EatBerchidda era una seadas destrutturata perché non aveva la classica forma di “crepe fritta”, il dolce era una spuma di ricotta finissima (il formaggio), dolce (il miele) condita con scagliette di cioccolato e accompagnata con una sfoglietta fritta (impasto di semola e strutto).

cucina Sarda dolci

La seadas di EatBerchidda

La cena della prima giornata è stata una specie di caccia al tesoro da svolgere tra le viuzze e i presepi dell’evento