Senigallia: bandiera blu, arte e storia

Ti trovi qui: Viaggiare » Italia » Marche » Senigallia: bandiera blu, arte e storia

Senigallia: bandiera blu, arte e storia

By | 2016-04-16T13:08:13+00:00 febbraio 24th, 2014|Categories: Marche|Tags: |6 Comments

Tesoro turistico delle Marche, città italiana tra le più apprezzate dai visitatori stranieri, Senigallia è una ridente località balneare situata a soli 5 metri sopra il livello del mare.

La lista dei motivi per cui decidere di visitare Senigallia e trascorrere qui le prossime vacanze è decisamente lunga. La città marchigiana offre infatti attrazioni di ogni tipo, che possono rendervi felici qualsiasi tipo di turista voi siate.

Amate la classica vacanza al mare e trascorrere giornate rilassanti crogiolandovi al sole su spiagge paradisiache? Non temiate di dover volare ai Caraibi. La spiaggia di Senigallia è tra le più belle d’Italia e al mare pulito che la lambisce viene ogni anno assegnata la prestigiosa Bandiera Blu, un riconoscimento europeo di grande valore. A pochi Km dalla riva potrete inoltre ammirare una suggestiva rotonda, costruita nell’Ottocento e oggi sede di eventi e manifestazioni.

hotel-senigalliaSenigallia è anche una illustre città d’arte. La molteplicità di opere e monumenti è la testimonianza tangibile della ricca storia del territorio, che ha origine nel 330 a. C. quando qui si stanziò una tribù gallica. Fu in questo lontano periodo che alla città venne dato il nome di Sena Gallica, che conserva ancora oggi. Alle antiche tribù seguirono, con il trascorrere dei secoli e dei millenni, i romani, i bizantini e, a partire dal XV secolo, nobili famiglie come quella dei Malatesta e dei Della Rovere. Una storia così importante è oggi degnamente rappresentata dall’abbondanza di opere d’arte, siti archeologici e palazzi storici. Se per voi la vacanza non è solo mare e spiaggia ma anche arte e cultura, allora Senigallia è davvero la meta che fa al caso vostro.

Nelle vicinanze delle attrazioni più importanti e nei pressi del litorale troverete diverse strutture alberghiere, come è possibile vedere anche dal portale Expedia. Non avrete alcun problema nello scegliere quella che fa per voi tra le tante soluzioni ideate per tutte le tasche e per ogni esigenza. Le attrazioni di Senigallia sono innumerevoli e coprono diverse epoche storiche. Se volete dare alla vostra visita un ordine cronologico iniziate dall’Area archeologica delle Fenice, collocata nel cuore della città. Riscoperta solo alla fine degli anni Ottanta del secolo scorso, questa importante area archeologica contiene diversi resti di epoca romana e oltre 100 tombe di epoca medievale.

Proseguite il tour recandovi nella centralissima Piazza Roma, nelle cui vicinanze sorge la Chiesa della Croce, un edificio seicentesco in stile rinascimentale e barocco. La stessa Piazza Roma riserva diverse sorprese agli amanti d’arte. Qui si trova infatti il Palazzo del Governo, anch’esso risalente al Seicento. Più antica di due secoli (siano alla fine del Quattrocento) è la Chiesa di Santa Maria delle Grazie, edificata per volere di Giovanni della Rovere in seguito alla nascita di un figlio maschio. Il convento si trova piuttosto lontano dal centro cittadino, in una zona collinare.

Costruita tra il XIV e il XV secolo, la Rocca Roveresca (dal nome dei Della Rovere, famiglia committente) è tra le attrazioni più celebri della città e dell’intera regione. Si tratta di un imponente edificio, dall’aspetto simile ad una fortezza, il cui scopo era in origine quello di proteggere la città da eventuali attacchi provenienti da mare. Poco lontano dalla Rocca troverete il magnifico Palazzo Ducale, al cui interno potrete ammirare una fastosa sala del trono, adornata da un prezioso soffitto a cassettoni.

Risalente alla fine del XV secolo, il Palazzetto Baviera è un’altra celebre attrazione della città di Senigallia. Vicino alla Rocca e prospiciente Piazza del Duca, il Palazzetto deve la sua fama all’ospitare pregiati stucchi cinquecenteschi, opera dello scultore marchigiano Federico Brandani.

Infine Senigallia è anche la meta ideale per gli appassionati di tradizioni e folclore. Qui infatti si tengono alcuni eventi e manifestazioni tipici come la Festa internazionale del pane, la Festa della Musica e la pittoresca Fiera di Sant’Agostino.

About the Author:

Travel blogger appassionata di food, meglio ancora street food. Viaggiatrice on the road a più non posso con il letto sopra il tetto. Web writer, web content, Social Media Specialist, SEO learner Ah... ogni tanto concedo udienza alla quindicenne che vive con me e al suo papà.

6 Commenti

  1. Senigallia: bandiera blu, arte e storia – http://t.co/KHT2IFZVpl http://t.co/qJwuiXcSka

  2. Voglia di mare? #Senigallia ideedituttounpo 24 febbraio 2014 al 15:50 - Rispondi

    […] Senigallia: bandiera blu, arte e storia 24 febbraio 2014 […]

  3. Senigallia: bandiera blu, arte e storia http://t.co/7w3FD8SBnM

  4. Senigallia: bandiera blu, arte e storia http://t.co/7w3FD8SBnM http://t.co/Rc7l7LQBjJ

  5. trippando (@trippando) 27 febbraio 2014 al 11:29 - Rispondi

    RT @ideedituttounpo: Senigallia: bandiera blu, arte e storia http://t.co/7w3FD8SBnM http://t.co/Rc7l7LQBjJ

Scrivi un commento