Orme nel Parco: Parco avventura in stile “Ispirato”

Ti trovi qui: Viaggiare » Italia » Calabria » Orme nel Parco: Parco avventura in stile “Ispirato”

Orme nel Parco: Parco avventura in stile “Ispirato”

By | 2017-03-16T10:30:46+00:00 marzo 16th, 2017|Categories: Calabria|Tags: , |0 Commenti

Orme nel Parco è il Parco avventura sulla Sila che ho visitato durante il tour #Calabriaispirata. Un Parco avventura che non è solo un parco giochi ma propone eco-esperienze nel bosco guidate, immersive e coinvolgenti.

Orme nel Parco a Zagarise sulla Sila

Da Montalto Offugo a Zagarize, dalle colline alla montagna. Il Parco Avventure Orme nel Parco lo abbiamo raggiunto con parecchi chilometri e parecchie fermate lungo la strada. Zagarize è una località immersa in un bosco di faggi infiniti ad un’altezza di circa 1600 metri sul livello del mare.

Ormai abbiamo capito: la Calabria non è solo mare, ma una varietà di ambienti territoriali completamente diversi uno dall’altro. Le altitudini della Sila, sono proprio da montagna.

L’aria pura di Zagarise.

Zagarise vanta un primato ben poco replicabile: l’aria più pura d’Europa si respira proprio qui, in mezzo a questi boschi umidi con i tronchi grigi e altissimi che regalano panorami particolarissimi. Funghi di colori e forme particolari che popolano il sottobosco pieno di foglie.

Orme nel parco fungo

Sottobosco di Orme nel Parco

Il Parco Avventura

Il Parco Avventura Orme nel Parco non è un normale parco avventura, oltre ai classici ponti tibetani e strutture sospese, il parco offre una serie di esperienze che si adattano perfettamente al tour ispirato che stiamo facendo.

E invece di avventurarci in spericolate acrobazie sui ponti tibetani sospesi fra i faggi, abbiamo partecipato ad una passeggiata eco-esperienziale.

Eco-esperienze tracciate nel bosco

Il primo percorso eco-esperienziale della Calabria è stato tracciato proprio nel bosco che confina con il parco avventura.

Orme nel Parco cartello del percorso

Nei punti rilevanti del percorso eco-sensoriale ci sono cartelli che aiutano a comprendere l’ambiente che ti sta intorno

L’eco-esperienza è una tranquilla passeggiata nel bosco, dove segnali posizionati in alcuni punti strategici indicano al partecipante il tipo di azione che si dovrebbe compiere.

L’esperienza nel bosco si puù fare da soli, ma anche accompagnati da una guida che nel senso letterale del termine, ti conduce a metterti in contatto con te stesso e con la natura ti circonda.

Orme nel parco abbracciare gli alberi

Nel percorso Eco-sensoriale le esperienze sono particolari

Se le esperienze fatte durante il tour #Calabriaispirata sono state particolarmente toccanti a livello emotivo, anche questa non è stata da meno.

Accompagnati da Massimiliano Capalbo, uno dei soci che ha istituito il Parco avventura, ci siamo messi in un contatto con la natura, ci siamo fusi con il mondo intorno a noi ascoltando le parole di un libro che Massimiliano ci ha letto durante il percorso che ti fanno comprendere il valore dei cicli naturali, che i tempi della natura sono anche tempi nostri e che per quanto ci sforziamo di superare questi limiti e questi tempi, la natura spesso ci attira verso il naturale evolvere del ciclo della vita.

In gruppo abbiamo condiviso il percorso, che ognuno di noi ha vissuto in modo molto particolare  e solitario. Ognuno ha abbracciato la forza che dona il bosco, ha stimolato in modo molto personale i 5 sensi.

Orme nel parco

Nel percorso eco-sensoriale si stimolano tutti i 5 sensi: anche con la musica “naturale”

… il pianeta ha fatto a meno e potrà continuare a fare a meno dell’essere umano per continuare ad esserci (cit. La Storia della Terra)

La passeggiata è davvero particolare, non ti voglio svelare tutte le attività che si fanno durante il percorso. Sono sicuramente una sorpresa in termini di azioni e di sensazioni.

Massimiliano Capalbo: gestore e comunicatore di Orme nel Parco

Come nella migliore filosofia di Destinazione Umana, il tour operator che ha organizzato il tour #CalabriaIspirata, quello che conta non sono i luoghi, ma le persone che fanno la differenza

Orme nel Parco è l’espressione di Massimiliano di voler rimanere nella propria terra, di farla sbocciare nonostante inesistenti aiuti ufficiali, e di voler investire  il proprio capitale in termine di tempo, idee e coraggio a favore di una regione che ha ben poca voglia, istituzionalmente, di farsi riconoscere.

Orme nel Parco in pratica:

Orme nel Parco è aperto in tutte le stagioni: d’estate a  1600 metri si respira la frescura dei monti, d’inverno le ciaspole prendono il sopravvento e si praticano attività tipicamente da alta montagna

Orme nel Parco cartelli trekking

Orme nel parco è ad un’altitudine di 1600 metri: alta montagna

L’Ingresso al Parco è gratuito, si pagano solo le attività che si vogliono provare e per le passeggiate eco-esperienziali accompagnati da una guida (che io consiglio caldamente), meglio chiamare per prenotare.

Il parco è dotato di una zona tavoloni al coperto, messi a disposizione per i Pic-Nic per il pranzo al sacco, ma la piccola baita di legna, dove riservare le attività, sforna bontà di tutti i tipi che è sicurmamente meglio mangiare dopo avere fatto attività: in caso contrario dubito che riuscirai ad alzarti dalla panchina.

Al parco c’è una zona dog walking per fare attività con amici a quattro zampe.

Le info e le notizie aggiornate su Orme nel Parco, le trovi qui ➡ Orme nel parco

 

 

Iscriviti alla Newsletter

* campi obbligatori
Acconsenti al trattamento dei dati personali *
Puoi ricevere Newsletter, Post o entrambi. Scegli tu! 😉

About the Author:

Travel blogger appassionata di food, meglio ancora street food. Viaggiatrice on the road a più non posso con il letto sopra il tetto.
Web writer, web content, Social Media Specialist, SEO learner
Ah… ogni tanto concedo udienza alla quindicenne che vive con me e al suo papà.

Scrivi un commento

Lavori Recenti