Stoccolma, l’Armeria Reale

Ti trovi qui: Viaggiare » Europa » Svezia » Stoccolma, l’Armeria Reale

Stoccolma, l’Armeria Reale

Stoccolma è una città deliziosa, nooo, ma che dico… è una città fantastica! E a noi è rimasta nel cuore davvero.

Ci abbiamo soggiornato qualche giorno con una Topolina di 6 anni, curiosa e da distrarre dopo i tantissimi km che si era sciroppata in auto per arrivare fino a qui.

Dopo il Vasa, il Junibacken e lo Skansen, attrazioni perfettamente adatte alla sua età e completamente coinvolgenti, eravamo combattuti se visitare il Palazzo Reale o meno. Uno dei Palazzi reali più grandi d’Europa, con 600 stanze!

palazzo reale stoccolma di fiancoStoccolma Palazzo realeUna cosa enorme e sicuramente affascinante. Per me. Ormai lo sapete che Lollo guida e aspetta fuori, che in caso di musei è quasi rompi come un bambino, con la differenza che con accorgimenti particolari, un bambino si distrae, lui no! Insomma dopo aver attentamente valutato il vero interesse e il tempo necessario a visitare un palazzo di 600 stanze con DUE bambini al seguito, abbiamo optato per una soluzione intermedia: il Palazzo Reale, visto da fuori aspettando, il cambio della guardia e visita all’Armeria Reale.

palasso reale stoccolma cannone stoccolma cambio della guardia cambio della guardia palazzo reale stoccolmaL’Armeria Reale è un museo non eccessivamente grande, è in penombra, è silenzioso e ben organizzato (non poteva essere diverso, siamo a Stoccolma!). Sicuramente meno impegnativo per i miei DUE bambini!

Si è rivelato una sorpresa incredibile. All’interno sono contenute armature, divise, paramenti da cavalleria della famiglia Reale durante tutto il regno, nei vari periodi storici fino ad arrivare ai giorni nostri con sale che terminano con foto e oggetti personali della famiglia Reale. E si sa che le bambine sono attirate da re e regine e principesse e, forse, anche principi azzurri, mentre i bambini sono attirati da cavalli, cavalieri,  armature e soldati.

principessa carlotta a StoccolmaOltre alla bella mostra all’interno delle bachece la piccola Topo ha notato qualche cosa di particolare. Un piccolo topolino, finto e simpatico, faceva capolino in varie bacheche della mostra museale facendo si che la visita già molto bella si per sè diventasse una vera caccia al… topo che ha tenuta occupata la figliola e anche il marito!

La visita all’Armeria Reale termina in una enorme cantina adattatta e sistemata che contiene tantissime carrozze reali, ognuna adatta a un uso diverso: dalle parate ai viaggi, dalla rappresentanza agli spostamenti di routine. Il topolino della “caccia al topo” era anche qui.

Io non so che significato avessero questi topolini seminati nelle bacheche, sta di fatto che hanno aiutato tantissimo una mamma a non sentire sbuffi e cantilene “sono stanca, ho fame, ho sete, quando usciamo” perchè siamo arrivati alla fine che non ci siamo neppure accorti del tempo che era passato.

By | 2016-11-24T16:28:44+00:00 novembre 22nd, 2013|Svezia|0 Commenti

About the Author:

Travel blogger appassionata di food, meglio ancora street food. Viaggiatrice on the road a più non posso con il letto sopra il tetto. Web writer, web content, Social Media Specialist, SEO learner Ah... ogni tanto concedo udienza alla quindicenne che vive con me e al suo papà.

Scrivi un commento