Alhambra, il gioiello moresco di Granada

Ti trovi qui: Viaggiare » Europa » Spagna » Alhambra, il gioiello moresco di Granada

Alhambra, il gioiello moresco di Granada

By | 2016-04-24T00:03:10+00:00 maggio 15th, 2014|Categories: Spagna|Tags: , , |12 Comments

Di siti patrimonio dell’Unesco ce ne sono centinaia in giro per il mondo, poter fare il giro di ciascuno di essi è un sogno pressoché irrealizzabile, ma poterne inseguire quanti più possibile è un bel gioco come quello di inseguire i PIU’ (il gioco che facciamo noi Lollo’s family, di piantare le bandierine nei luoghi “più” del mondo). Se i siti insigniti della dicitura lo sono, evidentemente meritano, ma a volte alcuni meritano di più! L’Alhambra è un sito che merita davvero, nella mia personale classifica l’Alhambra è uno dei più bei monumenti che abbia mai visto. Dell’Andalusia mi ha particolarmente colpito la forte commistione fra le religioni, gli alternati periodi di convivenza pacifica, che nella mia testa sarebbero da perseguire in eterno. Ma a parte la questione fusion della religione il palazzo è proprio un’opera d’arte.

Noi Italiani siamo sempre stati considerati maestri nell’arte e nell’archittettura, ma i Mori non sono certo da meno, con i loro materiali preziosi, i loro intarsi marmorei, gli accostamenti di colori, i particolari certosini. Io sono rimasta abbagliata, e spesso rimango incantata esplorando i miei ricordi.

L’Alhambra è stata l’unica ragione che mi abbia portato a Granada, anche se ammetto  di aver trovato molto di più della sola cittadella fortificata e reale che la sovrasta dall’alto, la controlla, la vigila. Rossa!

L’Alhambra è perfezione. L’Alhambra non è solo un castello, l’Alhambra è una vera e proprio città reale costituita da giardini, palazzi, fontane, strade e porte di una finezza estrema.

Avvinghiata  in cima ad un promontorio, fortificata, regale ed elegante, la città ai suoi piedi, il quartiere arabo dell’Albayzìn al suo fianco.

Non per niente  Isabella non appena conquistata Granada, volle l’Alhambra come sua residenza reale. Come la capisco! Verde, acqua, luci, ombre, marmi, maioliche  e legno uniti in un capolavoro che non ha eguali.


Il Generalife è estremo, di bellezza estrema, un piccolo paradiso terrestre a disposizione dei sovrani: patii, fontane, fiori, siepi geometriche, alberi secolari e acqua, acqua, acqua.

Uno dei giardini più incantevoli del mondo.

L’acqua è anche il filo conduttore dei Palacios Nazaries: acqua fonte di vita, acqua simbolo del lusso che una popolazione abituata al deserto non conosce. Ma gli architetti Mori sapevano che l’acqua può rinfrescare l’atmosfera torrida dell’Andalusia e acquietare l’animo con il riposante gorgoglio.





Per quante foto possa mettere, per quante tu ne possa cercare, non potrai comprendere fino in fondo lo splendore di questa città che rimane il mio TOP tra i Patrimonio Mondiale dell’UNESCO.




Se è stata candidata tra i 21 siti papabili di fregiarsi dell’onore di essere fra le sette meraviglie del mondo moderno, evidentemente non sono l’unica su cui l’Alhambra ha lasciato il segno, tanto che nel periodo estivo, momento di picco delle visite, le entrate sono regolate.

Se non vuoi rischiare di rimanere in attesa a Granada, che comunque merita, è bene comprare il biglietto di ingresso con largo anticipo.

Gli orari migliori per la visita sono al mattino presto e al tramonto, per evitare la calura canicolare del pieno della giornata.

Il mio personalissimo consiglio è di terminare la visita prima del tramonto, considerando che occorrono almeno tre ore per vedere l’intera cittadella (noi ci abbiamo impiegato mezza giornata) e di uscire dall’Alhambra per dirigerti al Mirador San Nicolás nel quartiere arabo dell’Albayzìn per vedere il castello diventare rosso davvero!

 

Iscriviti alla Newsletter

* indicates required
Acconsenti al trattamento dei dati personali *




About the Author:

Travel blogger appassionata di food, meglio ancora street food. Viaggiatrice on the road a più non posso con il letto sopra il tetto. Web writer, web content, Social Media Specialist, SEO learner Ah... ogni tanto concedo udienza alla quindicenne che vive con me e al suo papà.

12 Commenti

  1. RT @ideedituttounpo: @ViaggideiRospi @chetiporto @ValentinaCappio Io son pronta eh! per #IGTravelthursday son sempre pronta! http://t.co/zd…

  2. Lali 16 maggio 2014 al 0:42 - Rispondi

    CHE MERAVIGLIA!!! Sai cosa mi ha fatto venire in mente leggere questo post? La meraviglia che ho provato ad Abu Simbel…
    Questa è una zona della Spagna che non conosco proprio, ora sei tu che m’ispiri a partire e andare al caldo!!

  3. Alhambra, il gioiello moresco di Granada è il racconto di @ideedituttounpo per #IGTravelThursday – http://t.co/yZ20aFxZm8

  4. Il più bel gioiello architettonico che abbia mai visto! Alhambra! #IGTravelThursday @viveandalucia @VisitAndalusia http://t.co/GjDh0CgHSC

  5. Gioiello di archiettura Moresca: L’Alhambra http://t.co/f3VaZt6ezD #IGTravelThursday @GranadaVisit@VisitEspana http://t.co/UKIL88GKJk

  6. […] Monica del blog Idee di tutto un po’ […]

  7. RT @ViaggideiRospi: Alhambra, il gioiello moresco di Granada è il racconto di @ideedituttounpo per #IGTravelThursday – http://t.co/yZ20aFx…

  8. RT @ValentinaCappio: Breathtaking #Alhambra. Pure perfection. Thanks to @ideedituttounpo for this fantastic post! #igtravelthursday

    http:…

  9. sara 22 luglio 2014 al 16:33 - Rispondi

    che meraviglia l’Alhambra…noi abbiamo prenotato i biglietti online con largo anticipo…abbiamo visitato i palazzi in notturna, anche se con il senno di poi sarebbe stato meglio vederli di giorno…l’illuminazione fa la differenza!!!

    • Monica Liverani 25 luglio 2014 al 9:12 - Rispondi

      Noi l’abbiamo fatta di pomeriggio, siamo arrivati alla fine che il sole cominciava a tramontare… credo che sia davvero uno dei monumenti più belli che abbia mai visto

  10. @Egi_pi @MarikaLaurelli @Crinviaggio L’Alhambra uno dei più bei monumenti che abbia mai visto http://t.co/8GTbnyXG9k

  11. All’#alhambra ci siamo andati grazie alla #maggiolina. Che meraviglia!!

    http://t.co/zdh7ophvvT http://t.co/U3gGNsfKVq

Scrivi un commento