Praga: a casa di un praghese

Ti trovi qui: Viaggiare » Europa » Repubblica Ceca » Praga: a casa di un praghese

Praga: a casa di un praghese

Come ti ho già spiegato in un altro post, prenotando su Airbnb, si trovano alloggi che spesso sono la dimora abituale degli host che affittano. A Praga è stato così: eravamo a casa del nostro host che per l’occasione ci aveva lasciato tutto[ilink url=”https://www.airbnb.it/rooms/7059461″] l’appartamento[/ilink] .

Perché scegliere questo appartamento per dormire a Praga centro?

Innanzi tutto l’approccio di Ondřej, il proprietario dell’appartamento. Prima di mandare la richiesta di prenotazione ho inviato un messaggio con la richiesta di qualche chiarimento a cui ho avuto risposta celere, precisa, ed esaustiva, in inglese. Ondřej insieme alla riposta, dopo aver visionato il mio profilo e il mio messaggio ha pre-autorizzato la prenotazione, segno che, in caso di mia deecisione affermativa avrei avuto la conferma della prenotazione immediatamente, visto che ero già stata selezionata.

Ondřej non ha fatto pressioni, non ha ha insistito ma si è gentilmente premurato che le informazioni fossero state sufficientemente chiare per poter decidere con serenità. Noi eravamo combattuti dai tanti chilometri rapportati al poco tempo a disposizione: volevamo valutare attentamente se il gioco valesse la candela.

A posteriori posso dire che Praga vale sempre il viaggio, i chilometri, il tempo e che sicuramente dovrò tornare per vedere quello che mi è mancato, ma questo lo racconterò in altro post.

Abbiamo deciso il giovedì pomeriggio e siamo partiti il sabato mattina all’alba. Il venerdì sera ho scritto una mail all’host per comunicare l’orario in cui presumevo poter essere a Praga, per tutta risposta lui mi ha inviato un file con l’indirizzo esatto dell’appartamento, con il suo numero di telefono, con quello di sua madre che sarebbe stata la persona che ci avrebbe atteso all’arrivo. Nel file erano contenute anche un sacco di informazioni utili: costi per mezzi pubblici, punti biglietteria, locali cool, ristoranti e birrerie preferite da padrone di casa e alcune info di carattere generale sull’appartamento. La comunicazione che la madre, che ci avrebbe atteso e accolto nell’appartamento parlava francese e tedesco. Io Inglese e spagnolo, due parole due di francese e di tedesco forse a presentarmi: ci saremmo divertiti!

Siamo arrivati che era già buio pesto, a Praga, in questa stagione il tramonto è molto presto e alle 16.30 la notte ha già avvolto la città, con il navigatore siamo arrivati facilmente all’indirizzo e ho suonato il campanello.

In francese mi sono presentata al citofono e la Signora Eva mi ha aperto la porta.

L’appartamento si trova in un palazzo non antico, ma in stile Liberty, in una zona particolarmente centrale a cavallo fra le zone Praga 1 e Praga 2.

Un po’ come succede per Parigi, la città di Praga è suddivisa in zone che sono vere e proprie città una a fianco all’altra. Non a caso si dice che Praga non sia una ma 5.

Ecco l’appartamento, che si chiama Heex, è vicinissimo al corso del fiume Moldava, che attraversa tutta Praga, e a circa 15 minuti a piedi dal Ponte Carlo, uno dei simboli di questa bella capitale.

L’appartamento è ristrutturato, i particolari sono curatissimi,  Dormire a Praga centro particolareil design è ricercato e ogni più piccolo particolare è selezionato, deciso e pensato per la funzionalità e per il confort degli ospiti.

Il grande ingresso luminoso che ci ha accolto, ci è sembrato particolarmente “pensato” e infatti Eva, tra una frase in francese mescolata a qualche parola di inglese e con qualche sillaba di spagnolo, mi ha spiegato che la ristrutturazione e le scelte stilistiche dell’appartamento sono state il frutto di un lavoro di squadra fra lei e un architetto.

Dormire a Praga centro camera da lettoLa cucina è moderna mentre la stanza da letto è meravigliosa con l’enorme finestra incorniciata dalla lunga tenda raccolta ai lati e dai fiori freschi che la Signora Eva ha sistemato per noi sulla finestra. Il gusto dell’arredamento è un misto fra il liberty e il moderno, un’atmosfera vagamente parigina, o praghese.

Dormire a Praga centro camera da letto particolare

Avevo chiesto ad Ondřej se disponesse di un posto auto o di un garage, si è prodigato per trovare un garage aperto 24 ore su 24 vicinissimo all’appartamento. Eva ci ha accompagnato facendoci strada e poi ci ha fatto compagnia anche per tornare a casa e mostrarci la via più comoda a piedi per raggiungere il garage e accompagnandoci a casa dove ci ha lasciato con una bottiglia di prosecco come benvenuto.

Perché alloggiare in questo appartamento?

A parte l’accoglienza calorosa e vivace, le mille attenzioni che i proprietari dedicano agli ospiti, dall’ombrello in caso di di pioggia disponibile, tantissimi asciugamani puliti in bagno, saponi e accessori che potrebbero tornare utili, l’appartamento è decisamente comodo per visitare Praga. Eravamo talmente vicini a tutto quello che ci interessava che non abbiamo avuto bisogno di usare i mezzi pubblici neanche una volta. La gentilezza, la cortesia e la disponibilità dei proprietari sono incredibili e stare in un appartamento come questo ti fa quasi credere di essere parte della vita di questa città.

Io ero entusiasta appena sono entrata e te lo consiglio vivamente

Se ti interessa prenotare il nostro stesso appartamento, lo trovi [ilink url=”https://www.airbnb.it/rooms/7059461″]qui[/ilink]

 

[yikes-mailchimp form=”1″ title=”1″ submit=”Iscriviti”]

 

 

By | 2016-03-06T19:03:20+00:00 dicembre 15th, 2015|Repubblica Ceca|0 Commenti

About the Author:

Travel blogger appassionata di food, meglio ancora street food. Viaggiatrice on the road a più non posso con il letto sopra il tetto. Web writer, web content, Social Media Specialist, SEO learner Ah... ogni tanto concedo udienza alla quindicenne che vive con me e al suo papà.

Scrivi un commento