ISCRIVITI

* campi obbligatori
Acconsenti al trattamento dei dati personali *

Puoi ricevere Newsletter, Post o entrambi. Scegli tu! ;-)

Oktoberfest: non solo birra

Ti trovi qui: Viaggiare » Europa » Germania » Oktoberfest: non solo birra

Oktoberfest: non solo birra

[box type=”info” style=”rounded”]L’Oktoberfest è finito da poco e lei, Gabriella, che ha fatto una toccata e fuga, breve ma intensa, ci racconta la Festa della Birra più conosciuta dal pubblico italiano[/box]

 

Sono un amante dei viaggi, dello scoprire, effettivamente sono curiosa come una biscia. Avrei tanti itinerari da raccontare ma, per primo, voglio raccontarti cosa è stato per me e cosa ho assaporato di una festa  ma che in realtà è molto più di un boccale di birra da alzare al cielo: l’Oktoberfest.

Festa della birra d’eccellenza per noi italiani, a Monaco è una festa che ricorre per due settimana tra fine settembre e Ottobre.  È meta di bavaresi e turisti da tutta Europa ma ha una storia che affonda le sue  radici nel 1810.

[ilink url=”http://www.birraioli.it/”]Organizziamo, con giusta spesa e massima resa[/ilink] , un viaggio con partenza alle ore 23 da Imola con arrivo a Monaco, dopo un paio di tappe in autogrill, alle ore 07.30 del mattino successivo.

Il viaggio è tutto sommato comodo, considerando che viaggiamo in autobus con una compagnia prettamente femminile.

Scese dal pullman dopo la foto di rito, con una camminata di 10 minuti ci troviamo di fronte alla ruota, bella, grande e storica.

Attraversiamo il parco e notiamo prima ancora dell’apertura degli stand, code all’ingresso, ma quello che più colpisce, oltre alla maestosità degli stand, tra colori e particolari, sono gli abiti tipici bavaresi dei ragazzi e delle ragazze.

Meraviglioso!

Decidiamo di visitare in gruppo la città di Monaco che dista 15 minuti a piedi.

Monaco è pulita, ordinata con colori uniformi e tanta bella gente.

Arriviamo nella piazza principale Marienplatz, sfarzosa. Regina della piazza è il Neue Rathaus con il suo celebre Glockenspiel: un gioco di campane, il più grande carillon della Germania che si aziona tre volte al giorno. Abbiamo avuto la fortuna di vedere quello delle 11. Notiamo che i negozi sono ancora chiusi e ci spiegano che il 3 Ottobre è festa dell’Unità di Germania. Oktoberfest piazza centrale

Il giorno dell’Unità della Germania è Festa Nazionale dal 1990, quando con il crollo del muro di Berlino, il Paese venne unificato. Nonostante la totale chiusura di circa il 90% delle attività del centro, compreso l’interessante mercato vecchio, Monaco era piena di turisti che giravano con l’abito tradizionale e i tipici capelli in abbinati al costume.

Ci si incanta a vedere intere famiglie, nonni genitori e figli tutti vestiti a tema,  moltissimi con bicchieri di birra in mano.

La festa è ovunque in piazza, dalla [ilink url=”http://www.hofbraeuhaus.de/”]HB, storica birreria di Hitler[/ilink]  (da non perdere il piano superiore con la sua sala immensa), alla [ilink url=”http://www.augustiner-braeu.de/augustiners/html/it/”]Augustiner, la birreria più antica di Monaco.[/ilink]

All’interno dell’HB abbiamo trovato un atmosfera già calda alle 11.30, con signori non più giovani che danzavano e suonavano fieri ed orgogliosi. Il minimo da fare era brindare con loro e con il boccale  di birra in misura unica: 1 litro. oktoberfest boccale birra HB

Dopo un veloce pranzetto e un altro boccalino da 500 ml di birra all’Augustiner (non particolarmente meritevole) si va dritti alla festa.

Gli stand sono tutti grandi, uomini, donne e bambini ognuno con il proprio spazio e oktoberfest festa di serail proprio divertimento. Le giostre del luna park sono per grandi e piccoli.

Inesauribili in questa festa sono allegria, storia, divertimento, cibo e birra.

Alle ore 22 il pullman ci porta all’hotel.

La domenica mattina chi ha esagerato con i boccali di birra  si vede a distanza. E’ ora di ripartire e dopo un’ora di itinerario verde e tanta natura, si arriva al monastero di Andech.

Non ho mai mangaito uno stinco più buono e di dimensioni incredibili: era il doppio di quello trovato a Monaco. La birra scura, tipica. che ci viene servita in questo monastero è ancora prodotta artigianalmente  artigianalmente. Un’esperienza assolutamente da provare.

W la festa sana e sentita!!!

 

[template id=”6333″]

By | 2016-03-06T21:25:47+00:00 ottobre 27th, 2015|Germania|2 Comments

About the Author:

"Sensibilona" (misura di grandezza solo mia), amante della natura in ogni stagione. Respiro emozioni e il vissuto dei luoghi che ho la fortuna di visitare. Sportiva, ma non troppo, amo la lealtà e la coerenza con il prossimo.

2 Commenti

  1. Sara 27 ottobre 2015 al 14:04 - Rispondi

    Grande Gabri!!! Primo articolo pubblicato!!! aspettiamo gli altri!!

    • Monica Liverani 27 ottobre 2015 al 14:57 - Rispondi

      Si credo che le sia piaciuto! ma la prossima destinazione è ancora top secret!

Scrivi un commento