>>>>Cosa mangiare in Corsica (e dove comprare e assaggiare i piatti tipici)

Cosa mangiare in Corsica (e dove comprare e assaggiare i piatti tipici)

By |2018-07-24T10:47:41+00:00 24 Luglio 2018|Categories: Francia|Tags: , , |2 Comments

Non è il primo pensiero di nessuno, quando di parla di Corsica, considerare di fare una scelta volta a conoscere l’isola attraverso la sua gastronomia ma il panorama dei prodotti tipici di Corsica è ampio e succulento, talmente succulento che dalla Corsica si può tornare a casa con qualche chilo più e i bagagli più pesanti.

Le specialità gastronomiche della Corsica sono la perfetta fusione delle influenze che l’isola ha subito nel tempo: la cucina francese, la tradizione rurale, la vicinanza all’Italia, nonchè il fatto di essere isola e quindi di avere a disposizione i prodotti di mare, di avere le montagne e una cultura rurale e di allevamento.

Non si può conoscere un paese se non si passa attraverso la propria gastronomia, ma non posso fare una carrellata di TUTTI i i piatti della cucina tradizionale corsa e dei prodotti tipici, ti racconterò di quello che ho assaggiato e dove l’ho assaggiato.

Brocciu: se in Corsica dici formaggio dici Brocciu

Il Brocciu è sicuramente il formaggio più conosciuto dell’isola, almeno della percezione dei visitatori: è un formaggio fresco a base di latte di pecora o di capra prodotto secondo una ricetta tradizionale. Probabilmente è così conosciuto perché lo puoi ritrovare “sotto mentite spoglie” trasformato in altrettanti prodotti tipici della Corsica, come il Fiadone, i migliacciu oppure usato in piatti fusion come le cozze con il Brocciu che ho mangiato a St. Florent.

La charcuterie: i salumi

Sia la Francia che l’Italia hanno sicuramente regalato le basi di questa specialità. I salumi li associo ai mercatini francesi che ho incontrato sulle montagne di confine o anche a Bologna nel periodo natalizio, ma anche in Italia abbiamo un vasta scelta di prodotti di norcineria, per cui non saprei se derivi più da una parte che dall’altra.

cosa mangiare in corsica salumi

cosa mangiare in corsica salumi al mercato

Prisuttu (prosciutto), coppa (lombata di maiale), lonzu (filetto) e panzetta (pancetta) sono i più classici salumi che spesso vengono aromazizzati con spezie ed erbe e che quando vengono esposti nei banchi dei mercati confondo le idee per gli aromi e per i gusti. La particolaarità di questi salumi è il gusto e l’aroma instenso dovuto all’alimentazione libera e selvaggia degli animali.

Tra tutti i salumi spicca il figatellu, una specie di salsiccia che si produce con le interiora degli animali, in particolare con il fegato, ed esiste in versione da cuocere e in versione stagionata da mangiare cruda.

Attenzione perché il figatellu (singolare che diventa figatelli al plurale) è un prodotto staggionale e non può essere aquistato solo in stagione, cioè in inverno. Il proprietario del negozio di specialità tipiche Corsica Colis, che ci ha ospitato per una degustazione fuori programma, ci ha spiegato che trattasi di specialità invernale, per cui per quanto qualcuno li venda fuori stagione non sono da acquistare perchè non sono Figatelli

Fiadone

il Fiadone è un dolce. Tipico dolce corso preparato con il formaggio Brocciu, uova e zucchero. Il dolce è cotto al forno e la consistenza è morbidina e delicata come potrebbe essere quella del riobiolino, il dolce di robiola che ha la consistenza di un cheese cake alla Robiola. Ecco il Fiadone lo associo proprio ad un cheese cake all brocciu.

Canistrelli

I canistrelli sono biscotti. Biscotti secchi aromatizzati in divesi modi, croccanti, e giusto per dare l’idea della consistena e della forma potrebbe somigliare ai cantucci toscani (guarda caso l’influenza italiana) anche se un po’ meno duri. Per me i canistrelli erano biscotti tondi con il buco. La lingua mi ha tratto in inganno.

cosa mangiare in corsica canistrelli

A panetta

Un dolce, un dolce semplice fatto uova, brocciu e farina. Un dolce all’aroma di limone, una sorta di pan brioche, come forma più simile alla ciambella romagnola (giusto per fare un po’ di campanilismo).

cosa mangaire in corsica a Panetta

Migliacciu

I Migliacci sono buonissimi, pieni di calorie e anche diversi tra loro. Ne ho visti di due tipi diversi e non so dire quale sia quello più orginale dell’altro. Un tipo l’ho visto al mercato alimentare di Bastia dove un banchetto intero era dedicato proprio alla preparazione, cottura e vendita di questo prodotto ancor bollente. Si tratta di una specialità salata e fatta con brocciu. Le consistenze di questi due migliacciu erano completamente diverse, mentre quella vista nella vetrina di A biscutteria era più simile ad un prodotto da forno e quindi ad una sorta di pizzetta, quella del mercato era costituita in prevalenza di formaggio e sicurmente meno di farina. Al mercato ho visto l’impasto: sembrava il mix per fare le crepes con la stessa consistenza in cui venivano  versati cubotti di brocciu. L’impasto veniva cotto su una piastra e servito bollente e filante

cosa mangiare in corsica migliacci

Chjerchjole

Questa è una specialità tipica della Balagne, io l’ho incontrato al mercato di Ile Rousse, è un dolce che ha come base, indovina, il Brocciu, aromatizzato al limone, è differente dal Fiadone perché sembra più un pancake che una torta vera e propria. Tradizionalmente venivano cotti sulle foglie di Castagno.

cosa mangiare in Corsica Chjerchjole

Il gelato di Corsica

Il gelato prodotto tipico dell Corsica? Il gelato in se stesso no, ma il gelato che producono in Corsica è davvero un prodotto tipico. A Place Saint-Nicolas servono un gelato con i gusti sapori tipici della Corsica: ginepro, castagna, mirto, brocciu, immortelle. Eh già proprio gelato all’immortelle

cosa mangiare in corsica gelato

Dove mangiare in Corsica

  • Corsica Colis non è posto dove mangiare, almeno non ancora,  è un negozio di prodotti tipici corsi, si trova a Bastia è addossato alle mura della cittadella. Ci ha inviatato ad entrare e ci ha mostrato i suoi prodotti offrendoci una degustaazione inattesa e non programmata di salumi e formaggi, vino e anche del Cap Corse, l’aperitivo di casa Mattei, la maison vinicola e di liquori che ha un bellissimo negozio Vintage sulla Place Saint-Nicholas di Bastia. Il proprietario ci ha mostrato la sua novità, che era in ristrutturazione: un cortile interno racchiuso fra il negozio e le mura che stava adibendo a spazio per aperitivi e degustazioni. Particolarità di questo cortile sono proprio le mura antiche e possenti della Cittadella da cui sporge anche la forca dove venivano fatte le esecuzioniDa Corsica Colis puoi trovare: pane, salumi, formaggi, vini, liquori, castagne

dove mangiare in corsica Corsica Colis

  • Il Mercato alimentare di Bastia si svolge in Place de Marchè, non per niente. La piazza è di fronte al Municipio e alla chiesa di san Giovanni Battista, la più grande della Corsica. Il mercato è carinissimo banchetti di frutta e verdura colorati e ordinati, di salumi e formaggi e anche il banchetto dove vengono preparati i migliacci e seerviti bollenti. Qui nella piazza del Mercato, i migliacci hanno un aspetto più “formaggioso”, aveva più la consistenza delle crepes. Nei banchi del pane, le varie forme sembrano tutti soldati: ordinati e in fila. Il Mercato di Bastia si svolge nel fine settimana e trovi: migliacci, pane, salumi e formaggi.

cosa mangiare in corsica mercato di bastia

  • Il Mercato di Ile Rousse è un mercato coperto ospitato sotto una struttura con colonne che sembra quasi un tempio greco. L’edificio risale alla metà del XiX secolo ed è considerato un monumento nazionale. Il mercato abbracciato dalle 21 colonne è un ncanto di profumi. I produttori non fanno altro che invitarti ad assaggiare i loro prodotti e tu non puoi fare a meno di accettare. Il mercato di Ile Rousse si svolge tutti i giorni e qui puoi trovare: prodotti da forno, salumi, pesci, crostacei, formaggi, chjerchjole

cosa mangiare in corsica mercato ile rousse

cosa mangiare in corsica assaggi al mercato

  • A Biscutteria si trova a Bastia sulla Rue Napoléon, di fronte all’Oratorio dell’immacolata concezione. Non si può passare di fronte a questo negozio e non scorgerlo: il profumo di appen sfornato ti attira inevitabilmente verso la vetrina dove in bella mostra ci sono biscotti e prodotti da forno dolci. Qui puoi trovare la famosa A Panetta, ma anche l’altro tipo di migliacci che ho visto e che somiglia più ad una pizzetta, sacchetti di canistrelli a tutti i gusti.
  • La Marinuccia a Saint-Florent: questo è un ristorante che ha la fortuna di essere posizionato in un angolo belissimo del paese di Saint Florent. Andare a cena in questo ristorante vuole dire poter mangiare accompagnati dallo spettacolo del tramonto. Noi abbiamo cenato in terrazza vista spettacolo e qui ho assaggiato le cozze con il brocciu, che era davvero deliziose. (io sono appassionata di cozze, ma non avrei mai pensato di gratinarle con il formaggio
  • L’Alivu è un ristorante a Calenzana. A Calenzana abbiamo vissuto un’esperienza bellissima preceduta da questa cena molto tradizionale composta dal classico antipasto corso: i salumi. In questo caso particolare abbiamo assaggiato un particolare patè tradizionale e concluso con un classico fiadone.
  • Ristorante l’Acula Marina a Ile Rousse: Il ristorante si trova direttamente sulla spiaggia, quasi alla fine della passeggiata lungomare che costeggia tutta la spiaggia cittadina. Anche in questo caso abbiamo mangiato in terrazza all’aperto piatti tipici (antipasto con il patè) e un bel filetto di pesce, ma ho visto servire ad una collega vegeteriano un carpaccio di pomodori che faceva davvero voglia.

Una raccomandazione per i ristoranti: non abbiate fretta quando andate a mangiare. L’atmosfera isolana è insita anche nel servizio, i piatti sono ottimi, le materie prime eccellenti ma vengono servite un po’ a rilento, ma d’altra parte se andate in Corsica non ci andate per correre ma per rilassarvi e attendere a tavola, davanti alla scenografia di un tramonto o di una spiaggia fa parte del vostro vivere l’isola.

Iscriviti alla Newsletter

* campi obbligatori
Acconsenti al trattamento dei dati personali *
Puoi ricevere Newsletter, Post o entrambi. Scegli tu! 😉




Il post è stato scritto per documentare tutti i prodotti Corsi che ho potuto conoscere ed assaggiare durante #BlogSessionInCorsica2018 organizzato da Corsica Ferries e CCIB, la Camera di Commercio di Bastia e Haute Corse, che ringrazio per l’invito.

Le opinioni espresse sono come sempre vere e sincere e frutto della mia esperienza diretta sul posto

About the Author:

Travel blogger appassionata di food, meglio ancora street food. Viaggiatrice on the road a più non posso con il letto sopra il tetto. Web writer, web content, Social Media Specialist, SEO Specialist Ah... ogni tanto concedo udienza alla sedicenne che vive con me e al suo papà.

2 Comments

  1. Lilly 9 Agosto 2018 al 10:53 - Rispondi

    Sono ingrassata sono a leggerti. 😉
    Da un po’ di mesi stiamo pensando di fare un salto in Corsica. Mi son salvata questi tuoi preziosi consigli da portare in viaggio.
    Buona giornata.

Scrivi un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Lavori Recenti