Zucchine Mornay, lezioni di laboratorio di cucina

Ti trovi qui: Laboratorio » Zucchine Mornay, lezioni di laboratorio di cucina

Zucchine Mornay, lezioni di laboratorio di cucina

By | 2016-04-21T22:52:48+00:00 novembre 14th, 2013|Categories: Laboratorio|0 Commenti

Le zucchine Mornay sono state oggetto di preparazione dell’ultima lezione del laboratorio di cucina.

A questo punto viste le richieste delle mie fedeli lettrici, proverò a inziare una nuova rubrichetta dove metterò tutte le indicazioni e le ricette che riuscirò a trascrivere in cucina.

Il prof, che è matto come un cavallo, tra dire e fare è più veloce del vento e non ha ancora finito di dire “avete campito bimbi?” che è già passato all’esecuzione della seconda parte, avendola spiegata fra il “avete capito bimbi?” e l’ultimo ingrediente detto.

Insomma stare in cucina con il quaderno, scrivendo, cucinando, acoltando e fotografando, non è facile per niente. Ma rimane comunque bellissimo e divertente, stare in cucina, non il prof, quello è solo matto come un cavallo (no dai è anche simpatico!).

Le zucchine Mornay altro non sono che zucchine lavate, scavate e farcite con la salsa Mornay che altro non è che una salsa base della cucina derivata dalla besciamella!

Se si cerca in giro per la rete, la salsa Mornay sembra che sia nata verso la metà dell’Ottocento e si dice che fosse stata dedicata al duca di MORNY, che era imparentato con Napoleone III. In realtà questa salsa è stata inventata da un cuoco parigino che l’ha dedicata a qualcuno, ma questo qualcuno era il suo collega Mornay.

Se si cerca in giro per la rete la variazione alla besciamella per fare la Mornay consiste nell’aggiungere formaggio ad una besciamella classica. Il nostro prof ci ha raccontato un’altra cosa e ce l’ha fatta fare in altro modo. Voi chiamatela come volete, ma su queste zucchine quella che abbiamo fatto noi, non ci stava male per niente (forse era un po’ insipida, ma questo è a gusto di chi la preparava)! Qualsasi cosa essa fosse l’abbiamo fatta così:

zucchine Mornay

  • 1 litro di latte
  • 120 gr di burro
  • 120 gr di farina
  • 8 tuorli
  • sale
  • pepe
  • noce moscata

Ovviamente le zucchine, per completare la ricetta.

Si prepara il roux facendo sciogliere il burro in una casseruola e aggiungendo la farina e facendo cuocere fino a che diventa una polentina.

Il Roux serve a legare e/o addensare il latte e le salse di cottura che vengono chiamate Demi-glace.

Il roux una volta pronto si può conservare in frigorifero e usare all’occorrenza spezzettandolo con le mani dentro alla salsa che si vuole legare.

Quando la farina e il burro sono pronti si aggiunge il latte che è stato portato ad ebollizione si mescola e si cuoce a fiamma bassa fino a che non ricomincia a bollire. Aggiungere sale, pepe e noce moscata a piacere.

La besciamella è pronta, si aggiungono i tuorli sbattuti e si mescola bene.

le zucchine si lavano, si tagliano a metà nel senso longitudinale e a metà ancora nel senso della larghezza e si ottengono del tronchetti di zucchine che devono essere sbollentati in acqua bollente e acidulata.

L’aceto aiuta a non fare “dissolvere” le verdure, anche se si usa sopratutto per gli ortaggi bianchi.

Dopo averli sbollentati (non cotti) li togliamo dall’acqua bollente  e li mettiamo a raffreddare in una ciotola con acqua e ghiaccio. In questo modo fermiamo la cottura e preserviamo il colore.

Togliamo i semi dal centro dei tronchetti e riempiamo con la salsa usando una sac-a-poche e facendo delle onde.

A questo punto passiamo in forno fino a fine cottura (se aggiungiamo il formaggio come si trova scritto in rete…. per me è molto più buona!!!!)

zucchine Mornay insta

Se non avete capito uno “zucchino” fate delle domande perchè prendere gli appunti è un arte con il nostro prof. bisogna proprio essere talentuosi!

Ah! un altra cosa, riducete le dosi… noi cuciniamo per minimo 20/25 persone!

About the Author:

Travel blogger appassionata di food, meglio ancora street food. Viaggiatrice on the road a più non posso con il letto sopra il tetto.
Web writer, web content, Social Media Specialist, SEO learner
Ah… ogni tanto concedo udienza alla quindicenne che vive con me e al suo papà.

Scrivi un commento

Lavori Recenti