>Islanda in tenda? Sì, anche fuori stagione

Islanda in tenda? Sì, anche fuori stagione

By |2018-06-25T09:05:35+00:00 12 giugno 2018|Categories: Islanda, La maggiolina e il campeggio|Tags: , , |0 Commenti

L’islanda in tenda fa un po’ paura, fa paura in estate, periodo climatico più clemente, ancor di più fuori stagione, in periodi in cui le temperature possono rimanere per giorni sotto zero e la neve può essere una compagna di viaggio costante. Io da anni desideravo andare in Ialnda con la nostra auto e la nostra maggiolina, ma il tempo che necessità un viaggio dall’italia di questo tipo, ci ha fatto desistere, ma non del tutto: abbiamo noleggiato l’auto con la tenda da tetto e abbiamo fatto un magnifico viaggio on the road in Islanda.

Islanda: partire con la proprio auto dall’Italia

Partire per un on the road in Islanda dall’Italia non è impossibile: occorre molto tempo e un po’ di organizzazione. Occorre anche avere il tempo per potersi organizzare. il trasferimento in nave è meglio pernotarlo con un po’ anticipo.

Lo hanno fatto anche Massimo e Serena che hanno ci hanno rccontato proprio qui sul blog la loro Islanda: tour in auto nella terra del ghiaccio.

Il problema più grosso è il tempo necessario per i trasferimenti: occorre arrivare in Danimarca e sono più o meno 1800/2000 chilometri a seconda del punto di partenza. Poi ci si deve imbarcare sulla Norrona, la nave traghetto della Smyrill Line che effettua una traversata che dura due giorni.

Massimo e Serena, hanno avuto la sfortuna di trovare due giorni di pessimo mare che hanno decisamente fatto cominciare la loro avventura in salita.

Altro fattore da valutare per organizzare questo viaggio è il costo del viaggio stradale, quindi gasolio e autostrade e della nave, che per quello che mi riguarda è piuttosto oneroso. Sarebbe da verificare se prenotando con larghissimo anticipo si possa avere una tariffa migliore. Io non ricordo quando ho richiesto i preventivi ogni volta che ci ho provato.islanda con columbus

Quindi, riepilogando, io avevo calcolato che solo di trasferimento tra strada e nave mi serviva almeno una settimana e poi mi sarebbero serviti almeno una ventina di giorni, perché andando in estate avrei voluto anche dedicare dei giorni al trekking all’interno dell’Islanda: mi serviva un mese a disposizione e soprattutto mi serviva avere la conferma di poter usufruire di quel mese con largo anticipo.

Pensavo che non avrei mai fatto l’Islanda con la Maggiolina.

Islanda in tenda? Meglio, con la tenda da tetto che sia Maggiolina o Columbus

Avevo addocchiato i ponti di aprile e navigavo cercando qualche ispirazione e ho avuto l’illuminazione perché so che Autohome, la casa produttrice della Maggiolina, esporta in tutto il mondo. Ho trovato un noleggiatore di auto che insieme all’auto noleggia anche la Columbus.

La Columbus è una tenda da tetto della stessa marca della Maggiolina, ma di una forma differente: la maggiolina è un parallelepipedo, mentre la Columbus è di forma piramidale e si apre a compasso., ma le caratteristiche sono le stesse.

Non credevo ai miei occhi, ho richiesto un preventivo tramite il preventivatore del sito e ho cercato i voli.

Islanda in tenda da tetto si può fare anche con pochi giorni e senza partire con la propria auto.

Noleggio auto con tenda da tetto in Islanda

Ora ti darò tutte le informazioni e i consigli necessari per vivere una bellissima avventura in Islanda con la tenda da tetto.

Il noleggiatore si chiama Camping Cars, e la sua specialità è noleggiare auto 4×4 con tenda da tetto. Se non volete adottare questa soluzione per il vostro viaggio non prendetelo in considerazione: lui noleggia SOLO auto con tende da tetto.

Il preventivatore è chiaro è facile da usare: inserite i giorni di noleggio e scegliete l’auto fra i due modelli disponibili.

Nella schermata successiva selezionate gli extra come assicurazioni e accessori e procedete a terminare la prenotazione.

Ecco il sogno sta per avverarsi.

CAmping cars islanda in tenda

sdr

Camping Cars: che servizio offre?

Io e Bogi il proprietario di Camping Cars ci siamo scritti molto per mail è simpatico e affabile, molto disponibile e anche rassicurante.

Prendete accordi con lui per quanto riguarda l’orario di arrivo probabilmente riuscirete a mettervi d’accordo sull’orario di Pickup e lui vi verrà a prendere all’aeroporto e vi porterà al suo ufficio.

L’ufficio e il deposito delle auto si trovano a circa 6 km dall’aeroporto, in pochissimi minuti sarete a destinzione.

Noi siamo stati “recuperati” da un collega di Bogi che si è presentato con un cartello con il nostro nome e ci ha accompagnato in ufficio.

In ufficio ti verrà mostrata la tua auto con la Columbus già montata, ti faranno vedere come aprirla e chiuderla e ti raccomanderanno come posizionarti in caso di vento (che la Columbus è più soggetta a questo problema rispetto alla Maggiolina).

Ti verrà spiegato come usare l’auto, visto che sono auto 4X4 con il cambio automatico, ti verrà fatto firmare il contratto di noleggio e ti verranno consegnati gli accessori mentre tu carichi le tue valigie nel bagagliaio.

La auto di Camping Cars disponibili per il noleggio sono di due tipi: Grand Vitara 4X4 e la Ford Escape. Non so dire le differenze fra le due entrambe sono alimentate a benzina ed entrambe hanno il cambio automatico. La Grand Vitara è un po’ più moderna e forse un pochino più nuova.

L’auto era perfettamente pulita, le gomme chiodate perfette, qualche ammaccatura sulla carrozzeria, ma sia noi che il noleggiatore, prima di prendere in consegna l’auto abbiamo fatto foto e video della carrozzeria per evitare contestazioni da entrambe le parti.

Gli Accessori e assicurazioni che offre Camping Cars

Durante la prenotazione puoi decidere di aggiungere assicurazioni e accessori.

Per le assicurazioni è tutto molto soggettivo: io le ho sottoscritte tutte, non volevo correre rischi. Ci sono assicuazioni che si possono anche tralasciare volendo come quella ai danni alle gomme se non hai intenzione di fare del fuoristrada. L’assicurazione dei vetri quando percorri le Gravel Road, le strade non asfaltate, dove i sassetti possono saltare sui vetri e spaccarli, io la farei in ogni caso.

Quindi io ti consiglio di parlare con Bogi o i suoi colleghi per capire che assicurazioni fare e soprattutto per capire cosa coprono e come funzionano le franchigie. Ti ricordo che in questo Paese a seconda della stagione che scegli cambiano molto le condizioni. Ad esempio nel periodo in cui sono andata io era impossibile fare le piste interne, chiuse per le condizioni meterologiche, quindi, avrei potuto evitare l’assicurazione sulle gomme non potendo fare fuoristrada serio.

islanda in maggiolina

Per quello che riguarda gli accessori, invece, Camping Cars te ne può fornire di ogni genere , ma questo non significa che tutto ti serva, ad esempio, se tu riesci a portarti il tuo sacco a pelo in valigia non avrai necessità di noleggiarlo,

Magari non hai nessuna intenzione di cucinare campeggiando, e quindi non ti serve nemmeno noleggiare la kitchen box dove sono contenuti tutte le stoviglie e le pentole che posso servirti.

Anche nel caso degli accessori dip