Boule de Neige: palle con la neve

Ti trovi qui: Fare » Diy » Boule de Neige: palle con la neve

Boule de Neige: palle con la neve

Boule de Neige: a momenti alterni, vivono una vita splendida e brillante.

Le ricordo come soprammobili negli anni 70 appoggiate su centrini in mezzo a tantissimi altri ninnoli sul piano di una madia di legno.
Ero affascinata dalle Boule de Neige: un piccolo mondo sotto vetro che cambia aspetto al mio comando con un mio gesto.

Le Boule de Neige sono palle di neve, palle con la neve, perché la neve sta dentro. La neve in realtà non esiste, sono piccolissimi pezzi di carta, polvere o minuscole paiettes a volte bianche, a volte dorate o argentate che scendono e modificano il paesaggio sotto di loro.

Alla fine dei conti è solo un inutile soprammobile eppure… io m’incanto a guardare quelle minuscole briciole che scendono a caso modificando il paesaggio ogni volta, come succede quando nevica. Una nevicata non è mai uguale alla precedente, a ogni fiocco che scende, il paesaggio è modificato in un modo completamente diverso dalla nevicata precedente.

Forse è questa mutevolezza che mi affascina, forse è la magia d’ingredienti sempre uguali che costruiscono un panorama sempre diverso.

Le Boule de Neige sono palle di vetro più o meno grandi con una base che serve a sostenerli, che racchiudono un paesaggio o personaggi immersi in un liquido. Sul fondo sono depositate le briciole, le candide briciole o le sfavillanti briciole.
Il più delle volte sono veri e propri souvenir. Ricordo di averne visti girare per casa, quando ero piccola, con paesaggi assurdi: Venezia o Roma che a comando si ricoprivano di neve.

Si gira e si rigira la palla e le briciole si accatastano in cima per poi scendere pianissimo sul monumento rappresentato e regalare una nuova prospettiva.

Sono un’invenzione francese, pare che siano state inventate in occasione dell’esposizione Universale di Parigi del 1878: Le bolle di vetro erano state create da maestri vetrai che furono anche premiati per l’oggetto, ma di cui non si sanno i nomi.
Anni dopo nel 1889, in occasione dell’apertura della Tour Eiffel diventarono i gadget dell’evento, e souvenir di Parigi.
Agli inizi del ‘900, con l’avvento delle ferie, divennero un fenomeno di massa e mondiale, fino ad oggi in cui sono prodotte in oriente con i soggetti più disparati.
Alcuni artisti famosi hanno prodotto installazioni con le Boule de Neige come Walter Martin and Paloma Muñoz

Walter Martin and Paloma Muñoz Travelers, 2001-2007 Installation view at PPOW Gallery, New York, 2003. http://www.martin-munoz.com/recent/2004/InstallationviewGen.html

Walter Martin and Paloma Muñoz
Travelers, 2001-2007
Installation view at PPOW Gallery, New York, 2003.
http://www.martin-munoz.com/recent/2004/InstallationviewGen.html

e alcuni artisti si sono visti riprodurre le proprie opere in miniatura per poi essere racchiuse dentro la famosa bolla di vetro.

Quest’anno sono tornate alla ribalta: i mercatini di Natale dell’alto Adige sono strapieni di Boule de Neige a tema natalizio e tornata a casa, casualmente, il libro di di Martha Stewart “Art & Craft per i tuoi bambini” si è aperto alla pagina 70: una Boule de Neige fatta in casa, a prova di bambini. Mia figlia, che per la sua condizione di adolescente, rinnega fortemente per partito preso, tutto ciò che piace a me, ha strabuzzato gli occhi… di gioia. Può essere che a Natale le sue amiche ricevano una Boule de Neige?

boule de neige brunico
Niente di più facile, è ora di andare a cercare gli ingredienti e l’attrezzatura per costruirla in casa… L’unico ingrediente che potrebbe creare perplessità è la glicerina, ma vi dico un segreto: si trova in farmacia ed è essenziale, come dice Martha per creare l’effetto nevicata, rendendo meno fluida l’acqua distillata e rallentanto la discesa dei brillantini effetto neve.

lo sapevate martha boule

Ah scusate… vi serve il libro per seguire le istruzioni: potete acquistalo nello store online!
Poi non dimenticate: voglio vedere tutte le vostre Boule!

By | 2016-04-15T23:26:55+00:00 dicembre 12th, 2014|Diy|2 Comments

About the Author:

Travel blogger appassionata di food, meglio ancora street food. Viaggiatrice on the road a più non posso con il letto sopra il tetto. Web writer, web content, Social Media Specialist, SEO learner Ah... ogni tanto concedo udienza alla quindicenne che vive con me e al suo papà.

2 Commenti

  1. Palle di neve via @ideedituttounpo http://t.co/10vmANxuh6

  2. RT @ileniamontagni: Palle di neve via @ideedituttounpo http://t.co/10vmANxuh6

Scrivi un commento