Il pane carasau (conosciuto anche con la diciture:”pane carasatu”, “pane vine”, “pane ‘e fresa” e “pane fattu in fresa”) è un tipico pane sardo diffuso in tutta la Sardegna,a forma di disco molto sottile e croccante, adatto a essere conservato a lungo. [1]

Il termine sardo deriva dal verbo carasare, che significa tostare. Durante la carasadura il pane viene rimesso nel forno per la cottura finale: tale cottura lo rende croccante.[2][3].

In alcune zone della Barbagia, come a Ovodda e Gavoi, è preparato in forma rettangolare e di dimensioni inferiori, prendendo il nome di pane ‘e fresa, mentre in Ogliastra è più diffusa una variante, più spessa, chiamata pistoccu.

Per la sua particolare croccantezza, che ne rende rumorosa la masticazione, è talvolta chiamato fuori dalla Sardegna, in italiano carta da musica