Poco più a valle della diga il letto del torrente si stringe tra le alte pareti rocciose di una stretta gola rocciosa per un tratto di circa 2 km; approssimativamente tra il canale detto Fosso della Regina che scende dalle Lame Rosse e il colle di Monastero di Cessapalombo. L’itinerario all’interno della gola è uno dei più noti e apprezzati dagli escursionisti dei Monti Sibillini.

Lungo il percorso all’interno delle gole, il Fiastrone riceve le acque del Rio Fessa e subito dopo del Rio del Monte.