Menù di capodanno: ricette per una cena di gala, in casa

Ti trovi qui: Cucinare » Menù di capodanno: ricette per una cena di gala, in casa

Menù di capodanno: ricette per una cena di gala, in casa

By | 2016-04-16T10:26:49+00:00 dicembre 29th, 2015|Categories: Cucinare|Tags: |2 Comments

Come trascorrere il Capodanno è sempre un problema ma se si opta per la classica cena in casa, con amici, e successiva uscita, anche decidere il menù diventa difficile. Soprattutto se, come me, pensi che Capodanno non sia un giorno come un altro, e quindi la cena deve essere particolare, diversa, e magari con qualche accenno di tradizione.

Capodanno è, infatti una delle rare volte, in cui i miei bicchieri di cristallo vengono tirati fuori dall’armadio, candelabro, candele, e addobbi vengono spolverati e i piatti del servizio “buono” vengono alla luce, tutti! Fondi, piccoli, piani, grandi, piatti di servizio, ciotole di vetro e posate di servizio. Tutto deve essere speciale, per la grande gioia di mio marito che si ritroverà a lavare a mano i bicchieri di cristallo e a fare almeno due lavastoviglie in più visto che la forma dei piatti non consente di caricare nel modo consueto la lavastoviglie.

Se hai intenzione di preparare la tua personale “cena di gala” in casa per festeggiare con amici e parenti, ti suggerisco le ricette del menù di capodanno provato, testato, e organizzato (compreso la spesa) dal mattino dell’ultimo dell’anno all’ora di cena.

Menù di Capodanno

  • Sorbetto di pere, spumante e chips di parmigiano e papavero
  • Tortelli con farina tipo 2 macinata a pietra ripieni di cotechino
  • Cotechino alla Wellington
  • insalata di lenticchie e melograno
  • Carpaccio di Ananas marinato al Prosecco.

Il menù è stato studiato e messo a punto nella notte fra il 30 e 31 dicembre dopo qualche telefonata di approfondimento per capire in quanti avrebbero cenato al mio desco, la preparazione ha occupato la giornata del 31 dal momento in cui ho potuto avere a disposizione gli ingredienti all’ora di cena. Direi non eccessivamente impegnativo, se consideri che ho anche tirato la sfoglia a mano con il matterello.

Le ricette di Capodanno

ricette capodanno sorbetto pere e proseccoIl sorbetto di pere, spumante e chips di parmigiano reggiano e semi di papavero è stato fatto senza la gelatiera. La ricetta la trovate sul sito di [ilink url=”http://www.alice.tv/ricette/sorbetto-pera-spumante/”]Alice Tv[/ilink] . Fate attenzione, probabilmente la ricetta è stata scritta un pochino in fretta e il passaggio 3 è completamente sbagliato, infatti parla di passata di pomodoro che non è assolutamente presente nella lista degli ingredienti e di sicuro non serve a nulla. Saltate il passaggio 3 e procedete con con il resto delle istruzioni. Fatelo al mattino e dopo le ore canoniche di raffreddamento richieste dalla ricette continuate a mescolare ogni mezz’ora fino a sera: il sorbetto ne guadagnerà nella consistenza, rimanendo cremoso, morbido e per niente ghiacciato.

Tortelli di Farina tipo 2 macinata a pietra ripieni di cotechino.

Questa ricetta è una variante dei classici tortelli che, ovviamente ciascuno può farcire come meglio crede. A me piace provare ripieni alternativi e miei tortelli sono sempre piuttosto alternativi (bietola e stracchino, topinabur, ecc) la variante di capodanno prevede il ripieno di cotechino, per un primo diverso, elegante, saporito, ma non sgarbato e in linea con la tradizione di Capodanno.

La scelta della farina comprata al mulino di tipo 2 macinata a pietra è la suggestione donata dalle notizie che qualche tempo fa circolavano sulla “reputazione” della farina bianca raffinata. Il tipo di farina utilizzata non è proprio una farina integrale, ma non è nemmeno del tutto raffinata, dona alla pasta un colore leggermente brunito che le conferisce un tono rustico ed elegante allo stesso tempo: rustico adattissimo al ripieno del cotechino ed elegante adatto per la serata speciale. Non essendo una farina espressamente integrale

Ingredienti per 6 persone

  • Farina tipo 2 macinata a pietra 500 gr
  • 5 uova
  • Ricotta di mucca 250 gr
  • Cotechino 500 gr.
  • Parmigiano 100 gr.

ricette di capodanno tortelli cotechino in cottura

Partiamo dal cotechino: ti consiglio di comprarlo fresco. Il cotechino precotto, secondo me ha un sapore completamente diverso rispetto al cotechino fresco. Per cuocere il cotechino fresco occorre un pochino di tempo, ma eventualmente potresti cuocerlo il giorno prima.

Sai come si cuoce un cotechino fresco? Bucherella con la forchetta tutto il cotechino, avvolgilo in uno strofinaccio bianco sottile e chiudilo bene ai lati con lo spago. Mi raccomando che lo strofinaccio sia assolutamente bianco. Metti il pacco in fondo ad una pentola e copri completamente di acqua e metti sul fuoco alto. Al raggiungimento dell’ebollizione abbassa il fuoco in modo che l’acqua continui a sobbollire e lascia cuocere così per un paio d’ore. A fine cottura lascia riposare qualche minuto il cotechino nell’acqua e poi toglilo dall’involucro.

Per preparare il ripieno, bisogna sbriciolare il cotechino cotto, aggiungerlo alla ricotta, preferibilmente setacciata e aggiungere parmigiano. Mescolare tutto, magari con le mani, che da tanta soddisfazione (e alla scuola alberghiera lo facevamo così).

Si stende la sfoglia sottile e si distribuisce il ripieno a mucchietti. Nel mio caso i tortelli sono stati ritagliati a mezzaluna con uno stampino tondo. Mi raccomando, quando si chiude la sfoglia, cerca di far uscire quanta più aria possibile.

I tortelli si cuociono in abbondante acqua bollente e salata e si saltano con un tocco generoso di burro e foglie di salvia.ricette di capodanno tortelli con cotechino burro e salvia

Come secondo, per rimanere in tradizione, ti propongo il [ilink url=”https://www.ideedituttounpo.it/cotechino-alla-wellington/” style=”tick”]Cotechino alla Wellington[/ilink] ricette capodanno cotechino alla wellington  di cui ti ho già raccontato la storia e la preparazione. Si può preparare tutto in anticipo, dalla cottura del cotechino alla cottura finale nel forno. Va tagliato a fette quando è già freddo per evitare sbriciolamenti inutili della copertura e poi riscaldato al momento del servizio.

Insalata di lenticchie e melograno

ricette di capodanno insalata di lenticchie e melogranoL’insalata che ti propongo come contorno è fresca e acida e si abbina benissimo al cotechino. Essendo lenticchie e melograno due simboli del capodanno, strizza anche l’occhio alla tradizione, con una nota innovativa data dal dressing di succo di melograno. È risultata la vera sorpresa della serata: ha saputo rinfrescare senza appesantire, accompagnare senza sovrastare.

  • Lenticchie 300 g
  • Chèvre 100 g
  • Arance 2
  • Cipolla 1
  • sedano 1
  • Alloro 1
  • Melagrane 2
  • Valeriana 1
  • Olio Extra vergine

Cuocere le lenticchie (anche queste si possono preparare il giorno prima), lessandole in una pentaola di acqua con la cipolla, il sedano l’alloro. Dal bollore fai cuocere per circa 25-30 minuti. A fine cottura scolare ed eliminare gli odori. Sbucciare le arance e pelarle a vivo.

Pelare a vivo le arance significa togliere ad ogni spicchio quella pellicola sottile che tiene insieme lo spicchio. Ogni spicchio deve risultare “nudo”. Sgranare le melograne. con delicatezza, altrimenti i chicchi si schiacceranno e perderai tutto il succo. Metà dei chicchi sgranati vanno spremuti e filtrati, volendo se possiedi la centrifuga puoi usare anche quella.

Emulsionare il succo di melograno con 4-5 cucchiai di olio un pizzico di sale e un po’ di pepe. L’emulsione si fa sbattendo con una forchetta o con una frustina, in una ciotola, in modo che la parte grassa e il succo si uniscano

Metti le lenticchie in una insaltiera, aggiungi i chicchi di melograno, gli spicchi di arancia, la valeriana e lo chevre fatto a pezzetti.

Non te l’ho detto, lo saprai sicuramente, lo chevre è un formaggio di capra francese con un gusto un pochino pungente, non stagionato e nemmeno freschissimo. Condisci l’insalata con l’emulsione e servi in ciotole individuali

Niente dolce, sono sicura che i tuoi ospiti vorranno portare qualche cosa e qualcuno porterà la bottiglia per il brindisi, ma qualcun altro si offrirà di portare il dolce. Io ho proposto la frutta, marinata al prosecco, che fa tanto festa, ed è fresca, dissetante, leggera e digestiva: ricette di capodanno carpaccio di ananas[ilink url=”http://www.alice.tv/ricette/carpaccio-di-ananas/”]Carpaccio di Ananas marinato al prosecco[/ilink] .
Se vuoi puoi prepararla il giorno prima,  prenderà sapore e profumi della marinatura e conservata in frigorifero e servita fredda, sarà il giusto coronamento di una cena di Capodanno quasi di gala.
Hai qualche dubbio per realizzare questo splendide ricette di capodanno? Io le preparate per il capodanno passato e hanno riscosso un notevole successo, dai tortelli alternativi che hanno ricevuto i complimenti dal mio tradizionale marito, all’insalata di contorno di cui mi è stato chiesto bis, tris, e l’insalatiera intera. Se hai dei dubbi, non esitare a chiedere, sono sicura che farai un figurone da “masterchef”
[yikes-mailchimp form=”1″ title=”1″ submit=”Iscriviti alla Newsletter”]

About the Author:

Travel blogger appassionata di food, meglio ancora street food. Viaggiatrice on the road a più non posso con il letto sopra il tetto. Web writer, web content, Social Media Specialist, SEO learner Ah... ogni tanto concedo udienza alla quindicenne che vive con me e al suo papà.

2 Commenti

  1. Anna Maria 30 dicembre 2015 al 10:30 - Rispondi

    Brava Monica, sicuramente quest’anno copiero’ la tua insalata di lenticchie e l’ananas marinato! Mi ispirano veramente tanto e lì trovo innovativi rispetto alle tradizionali lenticchie in umido o barchette di ananas. Grazie per le belle idee, auguri di buon anno anche a tuo marito ed” alla tua socia in affari” Anna Maria …auguri da Bart e Paola

    • Monica Liverani 30 dicembre 2015 al 15:49 - Rispondi

      Anna Maria, tanti auguri anche a Voi! Buonissima cena, sono sicura che non rimarrai delusa! Che sia un buon inizio per tutti!

Scrivi un commento