ISCRIVITI

* campi obbligatori
Acconsenti al trattamento dei dati personali *

Puoi ricevere Newsletter, Post o entrambi. Scegli tu! ;-)

la merenda della Topo… Camille!

Ti trovi qui: Cucinare » merende » la merenda della Topo… Camille!

la merenda della Topo… Camille!

A scuola e al pomeriggio mangiare le stesse cose sarebbe un sacrilegio…
per la Topo Famelica è un sacrilegio enorme, si stanca in fretta di tutto… anche se mangia tutto… non si stanca mai del prosciuttto e del parmigiano….
Quindi oggi, che tanto doveva piovere… si accende il forno… (si la pioggia è arrivata a sera con una temperatura e un tasso di umidità che sembrava di stare ai caraibi prima di una tempesta tropicale). Queste simil Camille sono proprio buonine… e soprattutto sofficissime…
La ricetta proviene Blog di Giallozafferano

per 12 tortine alle carote

Carote 250 gr

Zucchero 200 gr
Farina di mandorle 70 gr
Farina 180 gr
Fecola di patate 50 gr
Uova 1 intero 1 tuorlo
Olio di semi 130 ml
Arance scorza di 1
Vanillina 1 bustina
Lievito chimico in polvere 8 grPer preparare i tortini alla carota tipo “camille”, iniziate lavando bene le carote e sbucciandole poi tritatele finemente in un mixer . In un’ampia ciotola montate le uova con lo zucchero .

Quando il composto sarà chiaro e spumoso, aggiungete le carote tritate(4). Setacciate e mescolate insieme la farina, la farina di mandorle, la fecola di patate, il lievito e la vanillina e incorporatele al composto di uova e zucchero. Infine aggiungete la scorza di un’arancia .

Unite quindi al composto l’olio di semi, mescolando bene; l’impasto dovrà risultare molto morbido. Foderate 12 stampi da muffin (diametro di circa 6/7 cm) con dei pirottini di carta (oppure imburrateli e infarinateli) e versate in ogni stampino il composto di carote  ottenuto lasciando circa un centimetro dall’alto. Infornate i tortini in forno statico preriscaldato a 180°C per circa 20/25 minuti, fino a quando inserendo uno stecchetto al centro di uno dei tortini ed estraendolo, questi non risulterà asciutto. Raffreddate le camille, estraetele dagli stampi e servitele eventualmente cosparse di zucchero a velo.

Ora sono belle impachettate, in freezer, pronte per essere divorate a merenda a scuola
By | 2016-12-21T17:35:08+00:00 ottobre 1st, 2012|merende|1 Commento

About the Author:

Travel blogger appassionata di food, meglio ancora street food. Viaggiatrice on the road a più non posso con il letto sopra il tetto. Web writer, web content, Social Media Specialist, SEO learner Ah... ogni tanto concedo udienza alla quindicenne che vive con me e al suo papà.

Un commento

  1. Gli zuccheri fatti in casa sono impagabili come merenda, anche prima di una gara di nuoto http://t.co/0IHODcZY3A http://t.co/gkEqop4dCO

Scrivi un commento