le "dolci" follie di mio marito n.1

Ti trovi qui: Cucinare » Dolci » le "dolci" follie di mio marito n.1

le "dolci" follie di mio marito n.1

By | 2016-03-08T11:47:37+00:00 luglio 7th, 2012|Categories: Dolci|3 Comments

Quando gli prende, gli prende… non so se è perchè gli piace veramente farlo, oppure perchè gli piace mangiare, ma io ultimamente produco poco, quindi ha deciso di arrangiarsi… Il sabato la pizza (che sarà oggetto di altro post) e oggi… la ciambella… la ciambella per noi è solo quella ovalizzata, bassetta, compatta, con la granella di zucchero sopra… tutto il resto non è ciambella, solo questa… che la “sua” mamma gli comprava sempre al forno del supermercato quando stava a casa con i suoi…. i tortelli di sua mamma sono i meglio, gli involtini di sua mamma sono i meglio, lo stufato di fagioli si sua mamma è il meglio, come i cappelletti e le patate al forno…. ma la ciambella…. la ciambella la compra… io gelil’ho fatta… e visto che ora impigrisco davanti al forno vuoto… si è arrangiato da solo… con una produzione industriale….

 Quattro ciambelle… che non posso tagliare per vederle dentro le porterà al lavoro per ringraziare l’attrezzeria di averci affilato i coltelli… e per vantarsi di essere oltre che tuttofare… anche CUOCO!!!!!


La ricetta che ormai faccio  da anni quasi ad occhi chiusi è tratta dal libro ” Il Libro della vera Cucina Emiliana e Romagnola”  di Paolo Petroni, comprato nel 2000 quando mi ero convinta che il catering del matrimonio mi dovesse fare piatti tradizionali, ma non usuali….


Bensone o Ciambella
gr.  400 di farina bianca 00
gr. 100 di Fecola di Patate
gr. 200 di zucchero
2 uova +1 tuorlo
gr. 100 burro (o strutto)
1/2 bicchiere di latte
limone
1 bustina ei lievito in polvere
sale
Mescolare bene le due farine e il lievito, fare la fontana e mettere al centro lo zucchero, la scorza gratta del limone, le uova intere, il burro appena fuso e un pizzico di sale…
bagnare con un poco di latte tiepido, quindi lavorare la pasta come una normale sfoglia. per circa 10 minuti.
Imburrare una teglia o la placca del forno e mettere la pasta mettendola in forma a “fuso”.
Pennellare la superficie con il tuorlo d’uovo e cospargere con granella di zucchero.
Cuocere in forno caldo a 170° per 40 minuti.


“Lui” mette tutti gli ingredienti nel kenwood e lascia andare per circa 10 minuti a bassa velocità.
Se non si mette la fecola la ciambella rimane un pò più “gnucca”… addirittura lui, mette 150 gr di fecola e 350 gr. farina… per farla diventare ancora un pò più soffice…
Naturalmente dietro mio consiglio…. perchè come in ogni cosa… un “grande uomo” non è niente senza la grande donna che gli sta dietro in tutto!!!!

About the Author:

Travel blogger appassionata di food, meglio ancora street food. Viaggiatrice on the road a più non posso con il letto sopra il tetto. Web writer, web content, Social Media Specialist, SEO learner Ah... ogni tanto concedo udienza alla quindicenne che vive con me e al suo papà.

3 Commenti

  1. Dolce giornata… Ciambella romagnola (o bensone) a colazione? Le e voluzioni di Lollo http://t.co/rIEb79m533

  2. RT @ideedituttounpo: Dolce giornata… Ciambella romagnola (o bensone) a colazione? Le e voluzioni di Lollo http://t.co/rIEb79m533

  3. Quando gli prende, gli prende e mi vuole portare via il posto in cucina. La #ciambella #Rogmanola di Lollo http://t.co/L0s88JeMOi

Scrivi un commento