Crostata di Verdure Arrostite

per il ripieno

  • 2 cipolle rosse medie
  • 2 zucchine medie
  • un piccolo peperone rosso
  • un piccolo peperone giallo
  • 2 cucchiai di olio d’oliva
  • 4-5 rametti di timo fresco
  • un rametto di rosmarino fresco
  • mezzo cucchiaino di sale marino tipo sale di Maldon
  • 200 ml di panna fresca da montare
  • 200 ml di panna acida
  • 3 uova grandi
  • 75g di formaggio emmenthal
  • pepe nero

per la frolla integrale

  • 125 g di farina bianca
  • 125 g di farina integrale
  • 150 g di burro freddo di frigo
  • un uovo grande

crostata di verdureTagliare le cipolle pulite a spicchi, le zucchine a fettine in diagonale di circa 1,5 cm, i peperoni a pezzetti di circa 4 cm dopo averli privati dei semi.
Mettere tutte le verdure in una teglia, irrorare con l’olio e condire con timo e rosmarino. Cuocere in forno preriscaldato a 200 gradi per 15 minuti, quindi girarle con una spatola e cuocere altri 15 minuti, o comunque finchè saranno tenere e leggermente abbrustolite. Far raffreddare.

Preparare la pasta: mettere le farina ed il burro ben freddo a cubetti mella planetaria azionare finchè il composto risulterà un insieme di grosse briciole, quindi con la planetaria in funzione unire l’uovo leggermente battuto a parte. Lavorare davvero per pochi secondi, giusto finchè il tutto comincia a stare insieme. Rimuovere il composto dal robot, compattarlo leggermente con le mani (senza assolutamente impastarlo!) e stenderlo subito con un mattarello aiutandosi con poca farina perchè non si appiccichi al piano di lavoro.
La pasta va usata subito.

Stendere la pasta a circa 3mm di spessore  e usarla immediatamente per foderare la teglia scelta. Pressare bene in modo che anche i lati siano ben ricoperti. Bucherellare il fondo un una forchetta e mettere la teglia in freezer per 30 minuti.
Dopodichè coprirla con carta forno che andrà riempita con fagioli secchi in modo che non si alzi e perda la forma. Cuocerla in forno preriscaldato a 180 gradi per 25 minuti.
Togliere carta e fagioli e continuare la cottura per altri 5-10 minuti.
Tirare fuori dal forno e far intiepidire.

Per il ripieno unire in una caraffa (così poi sarà più facile da versare nel guscio) la panna, la panna acida e l’uovo intero. Mescolare con un cucchiaio di legno ma non sbattere, per evitare che il composto diventi schiumoso. Aggiustarlo di sale.
Mettere le verdure nel guscio di pasta, versarvi quindi anche il formaggio grattugiato ed infine una parte del composto di panna e uova.
Infornare la teglia nel forno a 170 gradi e versare il resto del composto quando è già sul ripiano del forno, così si può riempire fino all’orlo evitando che cada sui lati.

Cuocere a 170 gradi per 35-40 minuti, finchè il ripieno comincerà a scurirsi e diventerà più solido. Premendo con il retro di un cucchiaino nel centro non si deve vedere più il liquido venir fuori.
Sfornare e lasciar raffreddare per almeno 15 minuti prima di toglierla dalla teglia.
Servire tiepida o fredda, decorata con qualche foglia di basilico.

Le note di Stefania alias Araba Felice per lo starbooks di febbraio e le mie:

– la torta secondo me è più buona fredda, ed addirittura è stata apprezzata anche il giorno dopo fredda di frigo. Si taglia da subito perfettamente in fette. La torta è decisamente buona quando si è raffreddata molto bene, quando è calda, nella pasta si sente troppo il burro.

– le erbe aromatiche sono fondamentali: se non le avete fresche gli autori suggeriscono l’uso di quelle secche, ma non omettetele.

– la pasta è lavorabilissima e molto semplice da gestire. Non saltate il passaggio in freezer o non terrà bene la forma. Invece dei fagioli secchi ho gli appositi “pie weights”, ovvero palline di ceramica fatte apposta per la cottura in bianco e che trovo molto più pratiche dei fagioli. Io non avevo i fagioli e messo un foglio di carta forno con un piatto sopra.

– la dose di ripieno è perfetta per la teglia indicata, ma seguite il consiglio di riempirla fino all’orlo solo quando è già nel forno: se ne cade di lato ammorbidirà la pasta.

– i tempi di cottura si sono rivelati perfetti per il mio forno, ma come sempre potrebbe servire un’aggiustatina nel vostro. Nel mio forno sono arrivata a quasi 40 minuti.

– la teglia che ho usato io è una teglia da crostata di circa 28 cm. senza fondo amovibile, ma sono sono riuscita a rivaltare la crostata di verdure senza fare danni avendo unto per bene lo stampo prima di mettere la frolla.

crostatata di verdure